La Provincia punta alle emissioni 0 di CO2: presentati i dati sul risparmio energetico e le innovazioni tecnologiche

 
mano energia
(PTN) – TERNI – Sono stati presentati stamattina i dati relativi al risparmio energetico derivante dall’accordo tra Provincia di Terni e Multiutility spa di Verona che ha come obiettivo di fondo quello di rendere, entro il 2015, la Provincia un ente ad emissioni 0 di CO2. Per raggiungere questo risultato la Provincia ha iniziato ad operare sin dal 2011. Nell’ultimo bimestre di quell’anno e per l’intero 2012 ha infatti acquistato 2.003.154 chilowattora di energia elettrica verde al 100%. Questo ha comportato una consistente riduzione di costi per l’approvvigionamento energetico e di produzione di CO2. Il consumo di energia elettrica è infatti diminuito dal valore di 3.347.248 chilowattora del 2008, al valore di 2.685.734 chilowattora nel 2012. Conseguentemente le emissioni di CO2 in atmosfera sono diminuite del 69,50%, passando dal valore di 2.343 tonnellate dell’anno 2008 al valore di 714 tonnellate del 2012. L’Amministrazione Provinciale di Terni, sensibile alla salvaguardia del suo territorio, ha perseguito una politica fortemente spinta verso il ricorso alle energie rinnovabili, ad uno sviluppo eco sostenibile e verso la salvaguardia dell’ambiente ed il risparmio energetico, attuando provvedimenti in materia di risparmio energetico, efficentamento e riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera operano in maniera nuova sul proprio patrimonio immobiliare ed impiantistico. Gli impianti di riscaldamento - Le operazioni di razionalizzazione ed efficentamento sono state condotte sugli impianti di riscaldamento, utilizzando di meno degli impianti stessi con una loro oculata gestione e termoregolazione a la sostituzione dei generatori di calore convenzionali con altri di ultima generazione. La produzione di CO2 è scesa del 59,28%m passando dalle 2.339 tonnellate della stagione 2008/2009 alle 952 tonnellate del 2012/2013. Un ulteriore abbattimento è dovuto anche alla razionalizzazione dell’uso degli automezzi di servizio che hanno comportato una riduzione del 19,68%. Gli impianti fotovoltaici nelle scuole – Nell’ottica del risparmio energetico e dei costi e del miglioramento del servizio, la Provincia ha installato, anche in concessione a terzi, pannelli foto voltaici nelle scuole di competenza. In particolare sono stati messi su: Ipsia, Commerciale Cesi e Itis di Terni, Liceo scientifico Gandhi di Narni, Itc e Liceo Majorana di Orvieto, Istituto Omnicomprensivo di Amelia e Centro stradale di Terni. Gli impianti realizzati contribuiscono all’abbattimento di circa 600 tonnellate all’anno di CO2. e genereranno complessivamente oltre 730.000 euro in 20 anni. Il principale intervento effettuato sul patrimonio immobiliare è stato quello della sostituzione, in gran parte degli edifici scolastici, degli infissi esistenti con altri ad elevate caratteristiche termoigrometriche, per una quantità totale di circa 3130 metri quadrati. La riprogettazione della fornitura di acqua calda - Un ulteriore intervento di miglioramento dell’efficienza energetica è stato effettuato con l’installazione di collettori solari per la produzione di acqua calda in alcuni impianti sportivi tra cui il Palazzetto dello Sport di Orvieto, l’Istituto Commerciale di Orvieto e il Liceo Scientifico “Gandhi” di Narni Scalo. I Certificati Bianchi - Gli interventi di efficienza energetica hanno generato i Tee (Titoli di Efficienza Energetica), i cosiddetti Certificati Bianchi che certificano i risparmi energetici conseguiti e che verranno ceduti all’Asm di Terni dietro un riconoscimento di un contributo economico di valore corrente di mercato. Le dichiarazioni - Il presidente della Provincia Feliciano Polli ha ricordato come “il percorso iniziato segue quello del risparmio e dei tagli sui costi generali della Provincia e si inserisce nel contesto di una razionalizzazione dell’ente interpreta la crisi e si pone in modo nuovo nei confronti del cittadino. Questa operazione – ha proseguito – è molto importante perché sta portando risultati positivi a fronte di scelte strategiche dell’amministrazione”. “L’assessore all’Ambiente Fabrizio Bellini ha inoltre affermato che “gli strumenti messi in campo, grazie anche all’individuazione della figura dell’energy manager e all’accordo con Multiutility spa, ci permettono di produrre risparmi e nuovi introiti per l’amministrazione, perseguendo anche la finalità dell’abbattimento dell’inquinamento atmosferico”.
 

 
Pubblicato il 16/07/2013

 

Istituzione

Aree tematiche

Lavoro e Centri per l'Impiego

Formazione

Eventi culturali

Ufficio Europa

Azione ProvincEgiovani

Progetti FEI

Elenco beneficiari FSE

Portale vocale Centri impiego

[C] Il territorio

[D] Servizi al cittadino

Bandi ed Avvisi

Ufficio Stampa

Diretta streaming

[E] Speciale elezioni (Regionali Umbria 2010)

Archivio Storico

Fototeca

Aree Riservate

Trasparenza, valutazione e merito

UPI Umbria

Centrale di Committenza

Elezioni provinciali 12.10.2014

Amministrazione trasparente

Privacy

Note legali

Elenco siti tematici

Centenario Prima Guerra Mondiale

Benvenuto

Newsletter