La nostra storia

 
 

LA NOSTRA STORIA…

collestatte


Il Corpo prende origine dalle “guardie venatorie” che dagli anni ’30 fino alla metà del ’70 erano dipendenti dai comitati provinciali della caccia in seno al Ministero agricoltura e foreste.
Attività unificata poi con i guardia pesca dell’Amministrazione provinciale con la denominazione di “Polizia Venatoria”.

La vigilanza inizialmente veniva svolta con l’ausilio di motociclette Gilera sostituite poi da Autobianchi “bianchine” familiari e in seguito da Renault 4 e pulmini Fiat 850.

L’orario di servizio comprendeva l’intera giornata e il controllo del territorio avveniva interamente a piedi.

Nel 1977 lo Stato con D.P.R. n° 616 delegava alle Regioni le materie di polizia venatoria, polizia locale e compiti più estesi di vigilanza tra cui quelli di polizia stradale; il corpo assumeva la denominazione di “Corpo delle guardie della Provincia”.

Con l’entrata in vigore della legge n° 65/86 e successivamente della L.R. n° 34/90 (sostituita poi dalla L.R. 1/2005), le attribuzioni e le competenze della vigilanza venatoria aumentarono fino all’istituzione del “Corpo di Polizia Locale della Provincia di Terni” avvenuta nel maggio 1991, che nel 2009 diventava Corpo di Polizia Provinciale.

 

 

Istituzione

Aree tematiche

Bandi ed Avvisi

Albo Pretorio

Ufficio Stampa

Azione ProvincEgiovani

Progetti FEI

Elenco beneficiari FSE

Servizi per l'impiego Regione Umbria

[C] Il territorio

[D] Servizi al cittadino

Eventi culturali

Diretta streaming

[E] Speciale elezioni (Regionali Umbria 2010)

Archivio Storico

Fototeca

Aree Riservate

Trasparenza, valutazione e merito

UPI Umbria

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

Centrale di Committenza

Privacy

Note legali

Elezioni Consiglio provinciale 2019

Benvenuto

Newsletter