L'ex Stabilimento SIRI e le case operaie SIRI

 
 

La vasta area compresa tra il corso del fiume Nera e le pendici del colle Obito ospita il complesso della ex Ferriera pontificia, costruita nel 1794. La Ferriera fu a lungo inattiva ed ebbe numerosi cambiamenti di gestione. A partire dal 1925 tutto il complesso sarà utilizzato per ricerche e lavorazioni chimiche dalla SIRI, Società Italiana Ricerche Industriali, costituita a Roma dalla Società Terni, dalla SIAS (Società Italiana Ammoniaca Sintetica) e da Luigi Casale. L'impresa nel 1929 giunge ad una prima produzione industriale significativa: la sintesi del metanolo (alcool etilico), utilizzato sia come carburante sia come materia prima per la produzione di materie plastiche e di esplosivi. Nel dopoguerra l'attività industriale si indirizza prevalentemente verso la produzione dell'ammoniaca sintetica. Le mutate condizioni di mercato e di tecnologia porteranno alla chiusura dell'impianto nel 1985. Alla confluenza con via Giandimartalo di Vitalone, vi è l'accesso principale dello stabilimento, contrassegnato da un cancello in ferro che riporta la sigla societaria. Il fronte sud è caratterizzato dalle abitazioni operaie, di tipologia lineare, a due livelli, mentre il fronte nord dalle rovine derivanti dalla demolizione di alcuni reparti e dalla cabina elettrica, unico elemento verticale emergente dal complesso. Nell'insieme il complesso presenta tuttora importanti valenze architettoniche, nonché ambientali, come il secolare viale alberato che immette nello stabilimento e il laghetto formato dalle acque del Nera.

 

 
 
 

Istituzione

Aree tematiche

Bandi ed Avvisi

Albo Pretorio

Ufficio Stampa

Azione ProvincEgiovani

Progetti FEI

Elenco beneficiari FSE

Servizi per l'impiego Regione Umbria

[C] Il territorio

[D] Servizi al cittadino

Eventi culturali

Diretta streaming

[E] Speciale elezioni (Regionali Umbria 2010)

Archivio Storico

Fototeca

Aree Riservate

Trasparenza, valutazione e merito

UPI Umbria

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

Centrale di Committenza

Privacy

Note legali

Elezioni Consiglio provinciale 2019

Benvenuto

Newsletter